Stati Uniti, per il mercato discografico agosto è stato 'un mese orribile'

Billboard non usa mezzi termini: per la discografia statunitense, l’agosto 2009 è stato un mese “orribile”. In base ai dati raccolti elettronicamente ed elaborati da Nielsen SoundScan le vendite sono calate del 18,1 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, segnando il più evidente peggioramento nell’arco dell’anno; rispetto all’agosto di due anni fa, la flessione è addirittura del 37,2 %. Nepppure l’effetto Michael Jackson, insomma, è riuscito a raddrizzare la situazione.
Le cose, scrive Billboard, erano andate un po’ meglio in luglio, con un calo contenuto nella misura del 10,3 % rispetto al 2008 e nel 22,8 % rispetto al 2007. Trasformando le vendite di singoli brani digitali in vendite di album con il parametro del “track equivalent albums”, la flessione diventa del 12,9 % in agosto e del 6 % in luglio. Anche i download di singoli brani, d’altra parte, risultano in calo negli Stati Uniti: la media settimanale è scesa da 25 milioni ai 21-22 milioni di luglio e ai 20-21 milioni del mese di agosto. Il motivo principale della riduzione dei brani scaricati risiede nell’introduzione dei prezzi variabili che ha reso più caro il download delle hits su iTunes , generando tuttavia più fatturato per le case discografiche.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.