Arctic Monkeys, sono loro (in questo momento) i più piratati in rete

Arctic Monkeys, sono loro (in questo momento) i più piratati in rete
Anticipato di oltre tre settimane dai primi leak in rete, il nuovo album degli Arctic Monkeys, “Humbug”, è attualmente disponibile su oltre 100 indirizzi Internet per il download illegale. Primo non solo nelle classifiche ufficiali ma anche in quelle pirata secondo la Digital Copyright Consultancy, uno “sceriffo del Web” che tiene sotto costante monitoraggio, per una serie di clienti, l’attività di file sharing pirata. Il suo più recente sondaggio mette al secondo posto, tra gli artisti più “piratati” del momento, la rediviva Whitney Houston, il cui nuovo album “I look to you” è già disponibile su quasi 100 siti illegali. Sempre secondo la DCC, “Imperial blaze” di Sean Paul si trova su 63 siti di file sharing non autorizzato, “One love” di David Guetta su 33 e “Ready for the weekend” di Calvin Harris su 16
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.