UK, la maggioranza degli ascoltatori online è ancora 'pirata'

Nonostante solo pochi mesi fa fosse emerso un notevole incremento dei servizi streaming a discapito del downloading presso le piattaforme peer to peer (vedi News), sembra - secondo i risultati di un'indagine ripresi dal sito del New Musical Express - che la maggioranza dei giovani inglesi preferisca ancora scaricare illegalmente canzoni e album protetti dal diritto d'autore: il 78% degli intervistati, infatti, ha dichiarato di non essere disposto a pagare per abbonarsi a servizi streaming tipo Spotify, mentre il 49% ha affermato di essere sì disposto a pagare, ma per servizi che non pongano limite ai contenuti fruiti via
streaming . Continuando, ovviamente, a scaricare illegalmente le canzoni preferite...
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.