Thom Yorke (Radiohead): 'Un altro album ci ucciderebbe'

Thom Yorke (Radiohead): 'Un altro album ci ucciderebbe'
Il frontman dei Radiohead, noto per le sue acute riflessioni sullo stato e sulle sorti dell'industria musicale (che ha amabilmente definito "spacciatrice di plastica"), ha decretato - nel corso di un'intervista a believermag.com - la morte del Cd, inteso, più come supporto, come "album tradizionale". "Sono vent'anni che il musicbiz sta aspettando di morire nella forma che tutti ormai conosciamo", ha detto Thom Yorke: "Nessuno di noi vuole più impegolarsi in crisi creative da 'realizzazione di long-playing'. Almeno, la cosa non deve essere forzata: con l'ultimo disco ha funzionato perché avevamo le idee molto chiare sul da farsi, ma - nel gruppo - siamo tutti d'accordo di non volerci più cascare. Ci ucciderebbe". L'ultima pubblicazione dei Radiohead, 'In rainbows', ha venduto 9 milioni di copie sul Web e 3 milioni di copie "fisiche".
Dall'archivio di Rockol - Radiohead: Thom Yorke e l'imprecazione in loop
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.