Warner-YouTube: è iniziato il disgelo?

A più di sei mesi dal gran litigio tra YouTube e Warner Music, scrive Greg Sandoval sul sito CNET.com, i due litiganti hanno ricominciato a parlarsi e a intavolare una trattativa. Il contenzioso era sorto a proposito del rinnovo del contratto di licenza che fissa le royalties da pagare alle case discografiche e ai musicisti per l’uso di musica e immagini sul sito: troppo basse, secondo la Warner che lamentava disparità di trattamento con i concorrenti e che nella circostanza aveva trovato alleati in artisti come Neil Young.
Stando alle informazioni raccolte da Sandoval, i rapporti tra i due contendenti non si erano mai completamente interrotti: ma solo recentemente le trattative avrebbero ripreso una piega potenzialmente costruttiva. Tutte supposizioni, comunque, dal momento che gli interessati non aprono bocca: per arrivare a un nuovo accordo, concordano le fonti sentite da CNET, ci vorrà comunque del tempo. Nel mentre YouTube ha firmato regolari accordi di licenza con Universal, EMI e Sony Music, le altre tre major che operano nel mercato discografico; con Universal è anzi entrata in società per un’altra piattaforma di video musicali, Vevo, cui aderisce già anche la Sony.
Dall'archivio di Rockol - Music Biz Cafe, parla Enzo Mazza (FIMI)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.