UK, il 18 % del fatturato delle case discografiche non arriva da cd e download

Le case discografiche inglesi incassano già il 18 % dei loro introiti da attività che esulano dalla vendita diretta di cd, dvd e download musicali (diritti in licenza, merchandising, compartecipazioni agli incassi dei concerti ecc.). Il giro di affari di queste attività collaterali, secondo gli ultimi dati diffusi dalla British Phonographic Industry, equivale per il 2008 a 195 milioni di sterline, il 7 % in più dell’anno precedente
L’anno scorso le licenze a servizi in abbonamento come il Comes With Music di Nokia o alle piattaforme di streaming gratuito come Spotify e We7 hanno fruttato alle case discografiche britanniche 13,8 milioni di sterline (quattro volte la cifra del 2007). Nello stesso arco di tempo i contratti multipli o a 360 gradi con gli artisti hanno generato ricavi per 49,9 milioni di sterline, mentre i diritti di pubblica diffusione della musica registrata in radio, tv, Internet, negozi e locali pubblici sono cresciuti a 78,7 milioni di sterline (+ 7 %). In calo solo le sincronizzazioni per spot, film, tv e videogiochi, 20,7 milioni di sterline: ma in questo caso la flessione è legata alla crisi generale del mercato pubblicitario.
In Italia (fonte FIMI) questo genere di introiti si aggira attualmente intorno al 13 % del fatturato.
Music Biz Cafe, parla Claudio Buja (presidente Universal Music Publishing)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.