Best Buy: meno spazio ai dischi, investimenti sulla telefonia mobile

Meno cd sugli scaffali, largo a telefoni cellulari e lettori MP3. Nel settore della grande distribuzione al dettaglio è ormai diventato un imperativo categorico, a cui non si sottrae neanche la catena statunitense di grandi magazzini Best Buy. Qualche settimana fa, nel corso di un intervista col sito Digital Music News, il responsabile del settore musica della società Chris Smith aveva preannunciato una probabile riduzione delle superfici di vendita dedicate ai prodotti musicali, legata a una politica di assortimento diversa da negozio a negozio. “Perché dobbiamo piazzare un titolo in tutti i 1.024 nostri punti vendita? Non ha alcun senso”, aveva detto Smith, specificando che la riduzione, attesa per l’anno prossimo, sarà “del 3 % nel peggiore dei casi, più probabilmente intorno al 2 %”. Best Buy non intende rinunciare alle esclusive di distribuzione come quella messa in campo per “Chinese democracy” dei Guns N’ Roses , ha aggiunto Smith, replicando a chi ha parlato di risultati insoddisfacenti (“600 mila copie non sono male”). Ma intanto l’amministratore delegato della società, Brian Dunn, fa capire che i maggiori sforzi di investimento vanno in tutt’altra direzione: entro il prossimo anno fiscale, Best Buy intende aprire quaranta negozi dedicati esclusivamente alla vendita di telefonini e lettori MP3.
Dall'archivio di Rockol - 1991, l'ultimo anno d'oro del rock
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.