Amanda Palmer (Dresden Dolls): 19 mila dollari in 10 ore grazie a Twitter

Amanda Palmer (Dresden Dolls): 19 mila dollari in 10 ore grazie a Twitter
Come può un musicista indipendente guadagnare 19 mila dollari in 10 ore? Amanda Palmer, cantante e pianista dei Dresden Dolls, c’è riuscita grazie a Internet e soprattutto a Twitter , come spiega sul suo blog Blog.AmandaPalmer.net. L’artista americana non ha più alcuna fiducia nel music business tradizionale, al punto da proporre dal vivo una scherzosa canzoncina in cui implora la casa discografica Roadrunner di lasciarla libera da impegni contrattuali(vedi News). Conseguentemente, s’è messa d’ingegno per trovare altri modi per comunicare direttamente con i fan, farsi promozione e guadagnarsi da vivere. Circa un mese fa, racconta la Palmer nel suo post, conversando del più e del meno con i fan in contatto con lei attraverso Twitter, le è venuta l’idea di confezionare all’impronta una maglietta con la scritta “Don’t stand up for what’s right, stay in for what’s wrong” (più o meno: “Non andare in strada a manifestare per ciò che è giusto, resta a casa tua invece di manifestare per ciò che è sbagliato”): grazie al passa parola innescato dal sito di microblogging e da suo blog personale ne ha vendute in poche ore più di 400, che al prezzo di 25 dollari l’una fanno un totale di quasi 11 mila dollari. Pochi giorni dopo, sempre attraverso Twitter, ha lanciato un webcast/asta on-line intervallata da canzoni e chiacchiere con i fan, mettendo in palio gli oggetti più svariati appartenenti alla sua collezione privata (dischi in vinile, libri, strumenti musicali e giocattolo, vestiti, magliette, braccialetti, ma anche una bottiglia di vino e un vibratore…): in tre ore ha racimolato oltre 6 mila dollari. Altri 2.200, infine, sono arrivati sotto forma di donazioni volontarie elargite dai duecento spettatori di un concerto a inviti tenuto in uno studio di registrazione di Boston e pubblicizzato, manco a dirlo, attraverso Twitter. L’organizzazione e la comunicazione dell’evento non hanno richiesto più di cinque ore. Riassumendo: diciannovemila dollari raccolti in dieci ore. Mentre, sottolinea l’artista, per il suo ultimo disco venduto in 30 mila esemplari dalla Roadrunner, la Palmer non ha ancora visto un centesimo di royalty.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.