Rockol Awards 2021 - Vota!

Addio a Michael Jackson: la morte del Re del Pop, il saluto di amici e fan

Addio a Michael Jackson: la morte del Re del Pop, il saluto di amici e fan
Potrebbe essere un'overdose di antidolorifici la causa del decesso di Michael Jackson , il Re del Pop spentosi ieri a Los Angeles all'età di cinquant'anni (vedi News ): secondo un collaboratore del cantante, la chiamata al pronto soccorso della UCLA, la clinica universitaria di Los Angeles, sarebbe stata effettuata dopo un'iniezione di Demerol, un potente analgesico. Subito dopo la somministrazione del farmaco, Jackson avrebbe iniziato a sperimentare difficoltà respiratorie, via via aggravatesi fino al completo arresto cardio-respiratorio risultato fatale. Nonostante prima il suo staff, poi quello dell'ambulanza giunta sul posto, abbiano seguito le tutte le procedure di rianimazione, respirazione artificiale e massaggio cardiaco compresi, l'artista - prima del decesso - non è mai stato in grado di riprendere conoscenza.

Nelle ultime ore sono emersi ulteriori dettagli circa le ultime ore di Jackson: secondo diverse fonti, le condizioni del cantante sarebbero rapidamente peggiorate negli ultimi giorni, costringendolo a visitare ripetutamente un centro medico di Beverly Hills. Secondo alcuni collaboratori della popstar, all'artista sarebbe stato prescritto dai medici un potente cocktail di ansiolitici come Xanax e Zoloft e di antidolorifici come il Demerol. "Avevo avvisato tutti di essere cauti nel somministrare a Michael farmaci", ha fatto sapere il già avvocato dei Jackson Brian Oxman: "Se questa può essere la causa della tragedia che tutti stiamo vivendo, voglio si sappia che la mia opinione in merito è sempre stata ben chiara".
La famiglia, è emerso nelle ultime ore, era al corrente delle precarie condizioni di salute di Jackson, che aveva cercato inutilmente di dissuadere dal sottoporsi ad un durissimo regime di prove in vista della lunga residency alla 02 Arena di Londra (vedi News ): in ogni caso, le autorità losangeline dovrebbero procedere, nelle prossime ore, ad un autopsia e ad un esame tossicologico sul corpo dell'ex Jackson Five, per stabilirne con certezza le cause della morte. L'esito di tali analisi, sebbene possa apparire indelicato sottolinearlo in queste circostanze, potrebbe avere devastanti effetti sui bilanci della AEG, promoter che stava curando il ritorno dal vivo del Re del Pop, e sulla sua lunga lista di creditori (vedi
News ): nonostante - come riferisce Billboard.com - nessuno ad eccezione delle controparti sia a conoscenza delle clausole del contratto che avrebbe riportato Jackson nel circuito dei live, un eventuale decesso dovuto a cause non naturali potrebbe annullare l'assicurazione volta a coprire un'eventuale cancellazione della serie di spettacoli.
A proposito della residency londinese di Jackson presso la 02 Arena, Ticketmaster ha fatto sapere che i biglietti emessi per gli show programmati nella capitale britannica per i prossimi mesi verranno comunque rimborsati, anche se - sulle modalità del rimborso effettivo - ancora non ci sono dettagli precisi: anche le agenzie di secondary ticketing come Seatwave e Viagogo rimborseranno i tagliandi, mentre invece non sono previste restituzioni di danaro per i biglietti acquistati da fonti non ufficiali come aste, privati o agenzie non autorizzate.
Nel frattempo, sono stati diramati diversi commenti alla dipartita del grande artista: Madonna , amica e coetanea di Jackson, ha fatto sapere di "non riuscire a smettere di piangere", mentre l'ex moglie del cantante, Lisa Marie Presley, ha fatto sapere di essere "estremamente confusa da una perdita tanto grossa da essere incalcolabile, per tutti". "Troppo sconvolta per parlare" si è detta una delle più intime amiche di Jackson, Elizabeth Taylor, mentre mentre
Mariah Carey ha affermato di avere "il cuore spezzato", e di "pregare per i figli e la famiglia di Michael". "E' triste e scioccante", ha detto l'ex Beatle Paul McCartney : "Mi sento un privilegiato ad aver lavorato con lui. Era una persona di eccezionale talento e dotata di un animo gentile. La sua musica verrà ricordata per sempre". Anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha voluto ricordare il grande artista: "E' stato un incredibile performer e un'icona musicale indimenticabile", ha fatto sapere - tramite il suo portavoce Robert Gibbs - l'inquilino della Casa Bianca, "Nonostante la sua vita abbia avuto aspetti tristi e tragici". La Sony Music (per mezzo del proprio presidente e ceo Howard Stringer), casa discografica dell'artista, in un comunicato pubblicato anche dal sito ufficiale dell'artista ha espresso alla famiglia e ai fan le proprie condoglianze per la perdida "di un genio la cui opera ha riflesso lo spirito di un'era, il più fulgido menestrello della sua generazione".
“Jackson con la sua musica ha portato gioia dappertutto”, ha detto Rolf Schmidt-Holtz, della Sony Entertainment, “Ci uniamo ai fan e ai familiari per esprimere la nostra tristezza: è stato un vero privilegio per noi della Sony Music lavorare con una delle star più importanti della storia della musica, ci mancherà”.

Martin Bandier della Sony/ATV Music Publishing ha invece aggiunto: “Michael era quel talento che ti capita di incontrare una volta nella vita. Per noi della Sony/ATV Music Publishing era un partner fidato ed appassionato, molto orgoglioso dei nostri lavori. Rivolgiamo ai suoi figli e alla sua famiglia le nostre più sentite condoglianze”.
I tre figli del cantante Michael Joseph Jackson Jr, 12 anni, Paris Michael Katherine Jackson, 11, e Prince "Blanket" Michael Jackson II, 7, secondo il manager di Jackson Frank Di Leo, sarebbero estremamente tristi ma in buone condizioni.
Dall'altra parte dell'oceano Atlantico, più precisamente dalla Gran Bretagna, si leva anche la voce degli artisti partecipanti al festival di Glastonbury, in svolgimento proprio in questi giorni: il patron della manifestazione Michael Eavis ha fatto sapere via Twitter (vedi anche Rockol Twitter Music ) che - nel corso della maratona musicale - diversi artisti proporranno dal palco il loro personale tributo allo scoparso Re del Pop, definito dallo stesso Eavis "un vero grande artista".
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti
La fotografia dell'articolo è pubblicata non integralmente. Link all'immagine originale

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.