MySpace, dopo gli Usa licenziamenti in tutto il mondo (anche in Italia?)

MySpace, dopo gli Usa licenziamenti in tutto il mondo (anche in Italia?)
Giorni agitati per MySpace: dopo avere ridotto del 30 % l’organico negli Stati Uniti (vedi News), la Web company controllata da News Corp. lascerà a casa due terzi dei suoi dipendenti nel resto del mondo (circa 300 su 450) chiudendo almeno quattro uffici internazionali. Al vaglio del management, in vista di possibili radicali ristrutturazioni, c’è anche la sede italiana, accanto a quelle localizzate in Argentina, Brasile, Canada, Francia, India, Messico, Russia, Spagna e Svezia (quella giapponese, gestita in joint venture, e quella cinese, di proprietà locale, non sono invece interessate dal piano di riorganizzazione).
MySpace fa sapere che l’attività internazionale del gruppo si svilupperà in futuro facendo perno sugli uffici di Londra, Berlino e Sydney, prescelti come hub regionali. “Esattamente come negli Stati Uniti, anche nel resto del mondo il personale di MySpace era diventato troppo numeroso e oneroso da gestire nelle attuali condizioni di mercato”, ha ammesso l’amministratore delegato Owen Van Natta. “Siccome però circa la metà della base utenti di MySpace è localizzata al di fuori degli Stati Uniti”, ha aggiunto, “mantenere una presenza produttiva ed efficiente nei nostri mercati internazionali è importante per i nostri clienti e per garantirci nell’immediato una solidità finanziaria”.

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.