NEWS   |   dalla Stampa / 19/06/2009

Concerti, per Assomusica sempre meno e sempre più cari

Concerti, per Assomusica sempre meno e sempre più cari
E' un quadro non esaltante quello tracciato nel rapporto annuale sulla musica dal vivo stilato da Assomusica: secondo l'associazione di categoria dei promoter, nel 2008 gli eventi live hanno fatto registrare una flessione numerica (del 3%, soprattutto al centro-sud) al fronte di un sensibile incremento del prezzo medio del biglietto (29,62 euro il costo medio, quasi il 20% in più rispetto al 2007). Per la prima volta dal 2005, è da segnalare un calo complessivo degli spettatori. Secondo gli analisti, a soffrire maggiormente le condizioni delineate da un quadro simile sono gli eventi medio-piccoli: "Occorrerebbe applicare ad eventi del genere misure di defiscalizzazione", dichiara il presidente di Assomusica Alessandro Bellucci, "Certo è molto più facile organizzare un concerto di Madonna che non quello di un artista meno conosciuto". E proprio l'ex "material girl" è la regina del botteghino (con 4 milioni di euro per il suo concerto allo stadio Olimpico nel 2008), seguita da Bruce Springsteen e Vasco Rossi. (Fonte: Quotidiano Nazionale, Repubblica)