'La bella e la bestia', il musical prende casa al Nazionale di Milano

'La bella e la bestia', il musical prende casa al Nazionale di Milano
Promoter locali di lungo corso come David Zard e Claudio Trotta stanno investendo risorse ed energie nel musical, e i tempi sembrano davvero maturi per un ritorno in grande stile, anche in Italia, di un genere di spettacolo che da qualche tempo (basta citare “Mamma mia!”?) si è rimesso a mietere straordinari successi in tutto il mondo. Tanto più che sta per scendere in campo un colosso multinazionale del settore, la Stage Entertainment dell’olandese Joop van den Ende (il fondatore di Endemol), con una produzione locale de “La bella e la bestia” che dal prossimo 2 ottobre – e fino ad esaurimento richieste del pubblico, proprio come accade a Broadway o nel West End londinese – andrà in scena presso il rinnovato Teatro Nazionale di Milano (attualmente in fase di ristrutturazione: il completamento dei lavori è programmato per fine giugno).
Alan Menken, compositore della colonna sonora originale del classico disneyano premiata con due premi Oscar, era ieri sera al Limelight di Milano al fianco dello staff italiano di Stage Entertainment a presentare i due protagonisti della versione italiana dello show, Arianna e Michel Altieri: “Sono due persone favolose”, ha spiegato Menken prima di mettersi al pianoforte e suonare alcune delle sue composizioni più famose, “Per essere presi a fare parte del cast dovevano avere dei requisiti fondamentali: essere molto pazienti con un direttore d’orchestra molto esigente, ed essere lei un bravo soprano, dolce, intelligente e forte, lui un buon baritono in grado anche di sopportare un costume così pesante e una maschera e un trucco molto impegnativi”.
Arianna e Michel Altieri sono artisti giovani, ma dotati entrambi di un buon bagaglio di esperienza anche nel settore specifico. Come molti ricorderanno, la milanese Arianna Martina Bergamaschi fu la prima testimonial della Disney in Italia; vanta già cinque album come cantante (l’ultimo, “A modo mio”, contiene proprio sue interpretazioni di brani tratti da celebri musical), una partecipazione tra le giovani proposte al Festival di Sanremo e l’interpretazione di un brano firmato da Ennio Morricone (“Verso est”) per un fortunato spot televisivo; si è distinta anche in tv (“La corrida”, “Saturday night live”, “Cento vetrine”) e a teatro, comparendo in numerosi musical e commedie musicali (“Un mandarino per Teo” di Landi e Garinei, “Il mago di Oz”, “Masaniello”, “Sogno di una notte di mezza estate”, “La bisbetica domata” e il “Pinocchio” dei Pooh in cui interpretava il ruolo della Fata Turchina). Altieri, italo-francese trentunenne scoperto da Luciano Pavarotti, ha lavorato anche lui in televisione, al cinema e a teatro, esordendo nella rock opera “Rent” prodotta da Nicoletta Mantovani per poi assumere il ruolo di protagonista nella versione musical de “I promessi sposi” a cura del Maestro Tato Russo e in quella di “Profondo rosso” scritta da Claudio Simonetti e diretta da Marco Calindri (su richiesta dello stesso Dario Argento).
“Sono molto contenta di essere arrivata fino a qui, per me è un sogno che si avvera”, ha raccontato emozionata Arianna, “E’ un ritorno al passato, alle favole Disney, ma non lo vedo solo così. Per me tutto questo è guardare avanti, è Broadway che approda a Milano e questo è solo merito di Stage Entertainment: con loro vivo il mio ritorno al futuro”. “Altre produzioni in precedenza ci volevano insieme, ma io e Arianna ci siamo sempre sfuggiti per impegni lavorativi”, ha raccontato Altieri, “La cosa formidabile è che qualcuno dall’estero si sia accorto che si può investire nel musical anche qui a Milano. Adesso il nostro compito è quello di non perdere di vista il vero obiettivo: studiare, imparare ed essere sempre al servizio del pubblico”.
Sul palco del Nazionale, che Stage Entertainment ha rilevato con l’intento di trasformarlo in un “tempio del musical”, saranno accompagnati da un’orchestra che eseguirà tutte le musiche dal vivo: “Non sapete cosa vi aspetta”, ha tenuto a precisare Menken, “il teatro Nazionale è diventato un gioiello”. “Stiamo cercando di creare a Milano qualcosa di nuovo”, ha concluso Barbara Salabe, amministratore delegato di Stage Entertainment Italy: “Vogliamo dare vita ad un teatro che ospiti qualcosa che le persone non conosco, che non si aspettano. E’ una scommessa, e per realizzare questo abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”.
I biglietti per lo show sono in vendita da questa mattina presso il botteghino del Teatro Nazionale, sul sito di di Ticket One e presso le sue abituali prevendite, nei punti vendita Feltrinelli, nelle agenzie Unicredit abilitate, sul sito della Disney e su quello dedicato a La bella e la bestia; possono inoltre essere richiesti al numero di telefono 848 44 88 00.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.