NEWS   |   Industria / 29/05/2009

Germania, promoter blocca la rivendita di biglietti dei Depeche Mode

Germania, promoter blocca la rivendita di biglietti dei Depeche Mode
Una sentenza del tribunale di Monaco di Baviera ha proibito la rivendita a scopo di lucro dei biglietti relativi ai prossimi concerti tedeschi dei Depeche Mode, il cui “Tour of the universe” sbarcherà in Germania l’8 giugno (alcune date precedenti sono state posticipate a causa dell’intervento chirurgico subìto dal cantante Dave Gahan). Il provvedimento è stato preso su istanza del promoter Marek Lieberberg, titolare dell’agenzia MLK, con il sostegno delle associazioni di categoria idvk e VDKD, e ha per oggetto il sito di secondary ticketing Ventic gestito dalla società olandese Smartfox Media.
La decisione del tribunale, che era stata preceduta da un’ingiunzione preliminare d’urgenza, si rifà a una sentenza del settembre 2008 con cui la Corte Federale di Giustizia di Karlsruhe definiva “acquisto fraudolento” di biglietti quello effettuato presso rivenditori autorizzati senza rivelare l’intenzione di effettuarne la rivendita. Esattamente ciò che è appena accaduto in Germania con i biglietti dei Depeche Mode, comprati in stock dal portale Ventic (direttamente dall’agenzia autorizzata, CTS Eventim, o indirettamente da altre fonti) e subito rimessi in circolazione a prezzi gonfiati. “Questa decisione”, ha commentato Lieberberg”, “è un primo piccolo passo verso una regolamentazione, da tempo necessaria, delle vendite dei biglietti e la restrizione del mercato nero. Il nostro obiettivo deve essere quello di impedire le aste professionali di biglietti e le commissioni inaccettabili che spesso portano a una moltiplicazione del prezzo nominale di ammissione. In gioco non c’è tanto l’interesse degli artisti a incassare una quota ulteriore del prezzo quanto la protezione degli acquirenti”. “Né gli artisti né gli organizzatori dei concerti, che pure sostengono il rischio d’impresa, beneficiano di questi incassi addizionali” ha aggiunto il professor Johannes Kreile, consulente dell’associazione VDKD (non tutti però la pensano cosi: a cominciare da Trent Reznor , vedi News). “E i biglietti troppo cari”, ha concluso, “incidono anche sulla possibilità dei fan di recarsi ad altri concerti”.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi