Musica digitale, sì di EMI Publishing e autori francesi alla licenza paneuropea

La major dell’editoria musicale EMI Music Publishing e la società francese degli autori SACEM sono favorevoli (pur con qualche distinguo) all’adozione di una licenza unica a livello europeo per la vendita di musica in download, promossa dal commissario europeo per la Concorrenza Neelie Kroes come stimolo al mercato digitale in vista di una riduzione del gap con i livelli di consumo raggiunti negli Stati Uniti. “Gli attori principali della distribuzione di musica on-line in Europa esprimono una chiara volontà di rimuovere le molte barriere che impediscono ai consumatori di approfittare pienamente delle opportunità che Internet mette a disposizione”, ha sostenuto la Kroes con un comunicato stampa dopo l’ultimo incontro a Bruxelles della tavola rotonda sul commercio on-line di cui fanno parte Roger Faxon (EMI Music Publishing), Bernard Miyet (SACEM), Mick Jagger (in rappresentanza degli artisti) e Steve Jobs (Apple). Quest’ultimo ha spiegato che se il suo negozio digitale potesse ottenere un’unica licenza multiterritoriale di vendita dalle società degli autori ed editori europee (invece di dover trattare separatamente con i diversi enti nazionali) prenderebbe in considerazione l’eventualità di creare un unico iTunes accesssibile a tutti i cittadini europei, compresi quelli residenti nei paesi dove la piattaforma Apple non è ancora disponibile.
    La major dell’editoria musicale EMI Music Publishing e la società francese degli autori SACEM sono favorevoli (pur con qualche distinguo) all’adozione di una licenza unica a livello europeo per la vendita di musica in download, promossa dal commissario europeo per la Concorrenza Neelie Kroes come stimolo al mercato digitale in vista di una riduzione del gap con i livelli di consumo raggiunti negli Stati Uniti. “Gli attori principali della distribuzione di musica on-line in Europa esprimono una chiara volontà di rimuovere le molte barriere che impediscono ai consumatori di approfittare pienamente delle opportunità che Internet mette a disposizione”, ha sostenuto la Kroes con un comunicato stampa dopo l’ultimo incontro a Bruxelles della tavola rotonda sul commercio on-line di cui fanno parte Roger Faxon (EMI Music Publishing), Bernard Miyet (SACEM), Mick Jagger (in rappresentanza degli artisti) e Steve Jobs (Apple). Quest’ultimo ha spiegato che se il suo negozio digitale potesse ottenere un’unica licenza multiterritoriale di vendita dalle società degli autori ed editori europee (invece di dover trattare separatamente con i diversi enti nazionali) prenderebbe in considerazione l’eventualità di creare un unico iTunes accesssibile a tutti i cittadini europei, compresi quelli residenti nei paesi dove la piattaforma Apple non è ancora disponibile.

Questo è un contenuto esclusivo per gli iscritti a Music Biz

controllo dell'utente in corso
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2021 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.