NEWS   |   Industria / 25/05/2009

Universal, tra un paio d'anni il passaggio di consegne tra Morris e Grainge?

Universal, tra un paio d'anni il passaggio di consegne tra Morris e Grainge?
Doug Morris, boss americano dello Universal Music Group, compirà 71 anni a novembre e sta ovviamente cominciando a pensare alla sua successione. Il candidato designato a prenderne il posto, quando tra un paio d’anni cederà il comando delle operazioni riservandosi un ruolo più defilato da presidente, è l’inglese Lucian Grainge, 49 anni: che forse non a caso, fa notare il sito americano HITS DailyDouble, ha recentemente comprato casa in Connecticut, non distante dagli uffici newyorkesi della Universal.
Presidente e amministratore delegato in carica di Universal Music Group International, Grainge ha giocato un ruolo fondamentale nelle negoziazioni con Nokia a proposito del progetto di mobile music Comes With Music (per il quale la major intasca una quota del prezzo di vendita su ogni telefonino venduto); si è anche prodigato in prima persona per favorire la ricostituzione dei Take That. Grainge vive a Richmond (elegante sobborgo londinese immerso nel verde, a Sud Ovest del centro città) con la seconda moglie e tre figli, è un tifoso dell’Arsenal e sostiene di sapere “annusare” a prima vista una canzone di successo.