Contratto in scadenza, la Sony vuole tenersi Clive Davis (77 anni)

Contratto in scadenza, la Sony vuole tenersi Clive Davis (77 anni)
Clive Davis, 77 anni compiuti in aprile, non ha alcuna intenzione di ritirarsi. A fine anno scade il suo contratto con Sony Music Entertainment, ma sembra che i vertici della società (per cui ricopre attualmente il ruolo di direttore creativo a livello mondiale) abbiano intenzione di proporgli un ulteriore rinnovo. Davis, che iniziò la carriera alla Columbia Records mettendo sotto contratto Janis Joplin, è un'icona del music business mondiale, un Re Mida del pop (soprattutto al femminile) e l'emblema di una generazione di 'music men' pressoché scomparsi di scena. Ancora attivissimo e tuttora venerato dagli artisti, è attualmente coinvolto nella realizzazione dei nuovi dischi di Leona Lewis e di Kelly Clarkson, di Jennifer Hudson e di Harry Connick Jr., oltre che nell’album che segna il ritorno della sua pupilla Whitney Houston.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.