Addio a Lee Solters, curò le PR dei Led Zeppelin

Addio a Lee Solters, curò le PR dei Led Zeppelin
All’età di 90 anni, a Los Angeles, è morto Lee Solters, che negli anni Settanta curò le PR dei Led Zeppelin negli USA. Solters, che fino a pochi mesi fa si recava in ufficio tutti i giorni presso lo studio Solters & Digney che aveva creato nel 2001 col socio Jerry Digney, aveva anche rappresentato Frank Sinatra, Barbra Streisand, Michael Jackson, George Benson, Ray Charles ed altri artisti ancora. Il “publicist” era in proprio dal 1948. Digney ha detto: “Era l’ultimo di quella generazione, veniva sempre in ufficio”. Secondo il Los Angeles Times, Solters aveva sempre “le migliori storie da raccontare” sui suoi numerosi clienti. Nei primi Settanta, quando si occupò dei Led Zep, riuscì a far pubblicare con grande evidenza una notizia su di loro partendo da un fatto solo parzialmente vero.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi
FRANCESCO DE GREGORI
Scopri qui tutti i vinili!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.