Francia, sì definitivo (del Senato) alle nuove norme contro i pirati di Internet

Francia, sì definitivo (del Senato) alle nuove norme contro i pirati di Internet

Il Parlamento francese ha dato il via libera definitivo alle nuove norme antipirateria che prevedono la sospensione delle connessioni Internet per chi scarica ripetutamente musica, film e videogiochi attraverso il computer. Dopo il sì dell’Assemblea Nazionale (vedi News) è arrivato infatti anche quello del Senato, con 189 voti favorevoli e 14 contrari. Salvo pronuncia diversa della Corte Costituzionale (a cui l’opposizione socialista ha già comunicato di volersi appellare), la nuova legge entrerà in vigore dopo l'istituzione della Alta Autorità per la diffusione e la protezione dei diritti su Internet (HADOPI) incaricata di richiedere nominativi e indirizzi dei “pirati” agli Internet Service Provider e di comminare le relative sanzioni: sospensione del servizio da due mesi a un anno, con il divieto di sottoscrivere un contratto con un altro provider e l'obbligo di continuare a pagare il canone di abbonamento. L'entrata in funzione dell'autorità amministrativa è prevista per l'autunno, le prime sanzioni dovrebbero entrare in vigore nel 2010.
“In Francia”, ha subito commentato il presidente dell’IFPI John Kennedy, “il governo ha capito meglio che in altri paesi la crisi che si prospetta se non si intraprende una azione ferma e risoluta per risolvere il problema”. “La nuova legge francese”, ha aggiunto il numero uno della federazione internazionale dei discografici, “pone un esempio per il resto del mondo. Introdurrà misure proporzionate e ragionevoli che avranno un impatto efficace sulla pirateria rispettando chi fa un uso legittimo della Rete”.

Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.