Usa, allarme sul mercato digitale: cresce troppo poco

Usa, allarme sul mercato digitale: cresce troppo poco
Il download a pagamento non ha futuro? Gli esperti di mercato fanno notare come persino sull’iTunes Store negli ultimi due anni i volumi di vendita si sono più o meno stabilizzati, consolidandosi intorno ai 2 miliardi di brani scaricati all’anno. E una indicazione preoccupante dell’evoluzione (o involuzione) del mercato arriva dall’ultimo report trimestrale della major Warner Music, in cui le vendite digitali incamerano un misero incremento del 5,5 % rispetto al quarter precedente (solo l’anno scorso il ritmo di crescita era di poco inferiore al 50 %). Il problema, scrive il sito Digital Music News, sta nel fatto che ormai – file sharing illegale a parte – i download digitali sono sempre più spesso disponibili a titolo gratuito, mentre le piattaforme che promuovono questo tipo di offerta non si sono ancora dimostrate capaci di generare introiti pubblicitari sufficienti a remunerare adeguatamente i detentori dei “contenuti” e dei diritti musicali. Edgar Bronfman Jr., ad di Warner, cita il caso di MySpace Music che, a suo dire, “è stata lenta nel creare gli strumenti adatti a monetizzare la sua proposta e a generare fatturato”. “Una situazione”, ha concluso il manager discografico, “che, a parlar chiaro, deve cambiare in fretta”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.