HMV ancora in attivo: ecco come si resiste al crollo del mercato discografico

HMV ancora in attivo: ecco come si resiste al crollo del mercato discografico
In un periodo nero, nel Regno Unito, per la distribuzione all’ingrosso e al dettaglio di prodotti discografici (è fallita la Pinnacle, sono scomparse di scena la catena specializzata Zavvi e i grandi magazzini Woolworths), la storica insegna della “Voce del padrone” continua a tener duro, migliorando anzi i suoi conti economici e il suo flusso di cassa: nei primi quattro mesi del 2009, in particolare, il fatturato dei negozi HMV è cresciuto dell’11,7 %, + 4,3 % se dal calcolo si escludono i nove punti vendita rilevati nel periodo dalla succitata Zavvi, ex Virgin Megastores. “A dispetto delle difficili condizioni dell’economia, il gruppo si aspetta per quest’anno un livello di profitti in linea con le più alte aspettative del mercato”, confida l’amministratore delegato Simon Fox. “HMV UK & Ireland”, ha aggiunto, “continua a beneficiare delle iniziative messe in atto per trasformare il business e a massimizzare le opportunità derivanti dalla scomparsa dal mercato di alcuni concorrenti”. Mentre l’acquisto complessivo di cd, nel Regno Unito, ha registrato da gennaio un calo del 5-10 %, HMV rileva un incremento a doppia cifra grazie proprio al vuoto lasciato da Zavvi e Woolworths. Ciò nonostante, Fox avverte che il mercato dei cd resta in condizioni critiche e che la sua catena stima una riduzione della domanda al ritmo di circa il 10 % all’anno. “Questo è il motivo per cui stiamo diversificando”, spiega, pronosticando che le vendite di videogiochi e prodotti tecnologici, nei negozi HMV, già prima della fine dell’anno supereranno quelle di supporti musicali. Attualmente la catena genera il 50 % del suo fatturato grazie ai dvd, mentre il resto è diviso più o meno in parti uguali tra cd e videogiochi. Ma in futuro assumeranno peso crescente le vendite di apparecchi cellulari e di servizi di telefonia mobile (per cui è già in essere una partnership con l’operatore di tlc Orange), mentre è allo studio il progetto di aprire alcune sale cinematografiche in associazione con il distributore indipendente di film Curzon Artificial Eye.
Come noto (vedi News), in virtù di un accordo con il Mama Group, HMV ha anche allargato i suoi interessi alla gestione di club e locali dove si suona musica dal vivo; nei suoi piani rientra invece il disinvestimento dalla catena di librerie Waterstone’s, che attualmente risultano in perdita.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.