Musica digitale, Universal autorizza la vendita sul People's Music Store

Musica digitale, Universal autorizza la vendita sul People's Music Store
Universal Music ha autorizzato la vendita di oltre 300 mila brani del suo catalogo (tra cui titoli di U2, Amy Winehouse, Duffy, Kanye West, Jay-Z, 50 Cent e James Morrison) atttraverso il negozio di download a pagamento People’s Music Store. La piattaforma, come Rockol ha già avuto occasione di ricordare (vedi News), è di tipo “partecipativo” in quanto consente a qualunque fan, etichetta discografica o artista di crearsi e gestirsi da sé un proprio negozio on-line, di disegnarne la “vetrina” e di selezionare l’assortimento, di scrivere recensioni e promuovere la vendita dei file su blog, pagine di Facebook e profili su MySpace utilizzando i widget forniti dal sito centrale; per ogni vendita effettuata l’utente/venditore accumula punti spendibili per l’acquisto di altri brani dal sito.
Universal è la prima major a fornire repertorio allo store, affiancandosi a numerose etichette indipendenti (Rough Trade, Lex e Ninja Tune gestiscono già un negozio in autonomia). “E’ la dimostrazione che esistono case discografiche lungimiranti che desiderano sperimentare nuovi modi di connettere gli artisti con i loro fan” ha commentato Ged Day, fondatore del People’s Music Store. “Con Universal”, ha aggiunto, “il nostro catalogo sale a 600 mila brani, il che significa che i nostri ‘negozianti’ hanno maggiore scelta quando si tratta di rifornire il proprio assortimento. In questo modo, il pubblico può scoprire nuova musica in un contesto di autenticità, seguendo le raccomandazioni di persone di cui si fida”. Sono già più di mille, intanto, i siti di dowload sorti sul Web come emanazione del “negozio musicale della gente”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.