EMI, una presidentessa a capo di Irlanda e Regno Unito

In un mondo ancora dominato dal sesso maschile come l’industria discografica fa notizia la nomina di una donna manager alla guida della EMI inglese (con responsabilità estesa a tutto il Regno Unito e all’Irlanda): si tratta di Andria Vidler, responsabile marketing della società Bauer Media che in Gran Bretagna controlla giornali, canali televisivi e stazioni radio. La Vidler, che è stata anche managing director di Capital Radio e Magic 105.4, assumerà il suo nuovo ruolo in estate occupando in sostanza il ruolo lasciato vacante tempo fa dal celebre Tony Wadsworth e riporterà a David Kassler, presidente di EMI Music per l’Europa.
Tra le poche altre donne che al momento occupano posizioni di vertice nello scacchiere discografico internazionale va citata la giovane cantautrice Amanda Ghost, che la Sony ha messo a capo della Epic americana (vedi News).
Music Biz Cafe, parla Luca De Gennaro (Direttore VH1 Italia)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.