NEWS   |   Industria / 16/04/2009

UK, Warner nomina un responsabile per le partnership con gli artisti

UK, Warner nomina un responsabile per le partnership con gli artisti
I nuovi contratti a 360 gradi stipulati con gli artisti – che oltre alle produzioni discografiche includono attività concertistica, merchandising, sincronizzazioni pubblicitarie, sponsorizzazioni e accordi con marchi commerciali – impongono nuove figure professionali e nuove mansioni alle case discografiche: e così la Warner inglese si è appena inventata un ruolo da “senior vice president per le artist partnerships” affidandolo all’ex general manager della Atlantic Records UK Paul Craig. Lavorando a stretto contatto con tutte le etichette del gruppo, il nuovo vp coordinerà l’intera gamma dei servizi forniti agli artisti del “roster” Warner in modo da massimizzarne le opportunità di ricavo e di profitto. Craig, come ha spiegato il suo superiore John Reid (ceo Warner per il Regno Unito e l’Europa), era il candidato ideale per il ruolo: prima di unirsi alla casa discografica, due anni fa, è stato manager di gruppi di INXS, Michael Hutchence e Then Jerico; in seguito, come dirigente di Channelfly (ora MAMA Group), ha rappresentato i Kaiser Chiefs e altri talenti emergenti. “Non vedo l’ora di cominciare”, ha dichiarato l’interessato, “e di dare il mio contributo all'evoluzione della Warner in una società di servizio per gli artisti”.