Ecco perché Eminem prende in giro Amy Winehouse nel nuovo video

Ecco perché Eminem prende in giro Amy Winehouse nel nuovo video
Un quotidiano britannico sostiene d’aver scoperto perché Eminem ha deciso di prendere in giro Amy Winehouse nel video che accompagna il suo nuovo singolo “We made you”. Il giornale riferisce d’aver appreso da una fonte attendibile che il white rapper si prende gioco della tribolata diva soul-jazz in quanto la stessa ha rifiutato una sua proposta di collaborazione. Sarà vero? Vedremo: probabilmente la risposta di Em non si farà attendere troppo. Il quotidiano aggiunge che Marshall Mathers III aveva messo gli occhi su Amy sperando che la collaborazione gli avrebbe fatto ripetere il successo di “Stan” del 2000. Ma la Winehouse, seppur lusingata, gli ha dato il due di picche. Da qui l’idea di prendere in giro lei ed il marito Blake Fielder-Civil con l’imitazione e le parole “Amy, rehab never looked so good. I can’t wait, I’m going back”.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!
Scheda artista Tour&Concerti Testi

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.