iTunes, discografici soddisfatti: 'Con i nuovi prezzi inventiamo nuovi prodotti'

iTunes, discografici soddisfatti: 'Con i nuovi prezzi inventiamo nuovi prodotti'
L’introduzione del regime di prezzi variabili da parte di iTunes (vedi News) ha già smosso il mercato: negli Stati Uniti anche Amazon MP3, il principale concorrente della piattaforma di casa Apple, ha cominciato a vendere alcuni download musicali al prezzo maggiorato di 1,29 dollari. D’altro canto eMusic, che lavora principalmente sul repertorio indipendente, ha già fatto sapere che non modificherà le sue tariffe, restando fedele al modello di fruizione in abbonamento anziché “alla carta”.
Con l’adozione di tre differenti fasce di prezzo (69 centesimi, 99 centesimi, 1,29 dollari o euro) in luogo del prezzo fisso a 99 centesimi in vigore dal lancio di iTunes avvenuto nel 2003, le major discografiche sperano non solo di incrementare i profitti spremendo più margine dalle “hits” e “muovendo” il back catalog (il 35-40 % delle vendite totali di iTunes) con offerte promozionali, ma di diventare più flessibili nell’offerta di prodotti sganciati dai modelli tradizionali: il prezzo di 1,29 dollari potrebbe essere ad esempio applicato per vendere un file digitale abbinato a un video o a una suoneria per cellulare (iTunes ha già introdotto questo concetto con la formula “pass” utilizzata dalla EMI e dai Depeche Mode, vedi News). “Stiamo ragionando oltre il concetto di disco, per raggiungere una nuova generazione di utenti che sono in grado di consumare musica su dispositivi di ogni tipo”, ha confermato a Billboard un anonimo dirigente discografico americano.
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2019 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini fotografiche rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, quindi, libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.