Bis dei C.S.I a Mostar est, in Bosnia, di fronte a un pubblico entusiasta. La cronaca di Rockol

La piazza Musala di Mostar est, un tempo sede di palazzi importanti e del prestigioso Conservatorio della città, e adesso un insieme di costruzioni sventrate dalla guerra, è stata il teatro del concerto tenuto lunedì 15 giugno dai C.S.I., il secondo della loro sortita bosniaca, che si concluderà domani sera con un terzo concerto a Banja Luka. Ad assistere all’esibizione del gruppo di Giovanni Lindo Ferretti oltre 600 persone, in gran parte giovani e giovanissimi, che hanno applaudito anche i gruppi mostarini esibitisi in apertura. Sul palco sono sfilati, nell’ordine, i Clown, artefici di un rock duro nel quale risaltava il ruolo - inusuale a dire il vero - ricoperto dalle percussioni di tipico stampo orientale, seguiti dagli Slide, anche loro giovanissimi e più orientati verso un pop rock orecchiabile. A seguire due band dall’impatto tradizionale come gli Antika, dal repertorio simile allo stile di gruppi come Guns’n’Roses, e i gettonatissimi Maska, il gruppo più conosciuto e apprezzato di Mostar. Sono stati loro a far ballare il pubblico, che si è scatenato in un pogo selvaggio e liberatorio sull’onda di un rock’n’roll tanto dozzinale quanto ballabile. Dopo il doveroso bis dei Maska è toccato ai C.S.I. esibirsi con un set che ricalcava quello della sera precedente con una sola eccezione (dalla scaletta è sparita "Accade"). Il gruppo è apparso ancora più determinato della sera prima, forse galvanizzato dalla presenza di un pubblico entusiasta e attento (alcuni fans conoscevano a memoria tutto "Tabula Rasa Elettrificata" e hanno richiesto a gran voce il bis scandendo il titolo "Emilia paranoica". Tra i momenti migliori del concerto il finale di "M’importa ‘na sega", che ha visto Massimo Zamboni lasciare la chitarra e scatenarsi nel ballo sul palco. Nella mattina di martedì 16 giugno il gruppo si sposterà a Banja Luka per l’ultimo concerto di questa minitournée che, a quanto pare, avrà un seguito a settembre. Ecco, di seguito, la scaletta del concerto:
Forma e sostanza
In viaggio
Unità di produzione
Cupe vampe
Vicini
Brace
Bolormaa
Fuochi nella notte di S.Giovanni
Gobi
Blu
Del mondo
A tratti
Matrilineare
M’importa ‘na sega
Emilia paranoica
 

Music Biz Cafe, parla Andrea Rosi (Sony Music Italy)
Segui Rockol su Instagram per non perderti le notizie più importanti!

© 2020 Riproduzione riservata. Rockol.com S.r.l.
Policy uso immagini

Rockol

  • Utilizza solo immagini e fotografie rese disponibili a fini promozionali (“for press use”) da case discografiche, agenti di artisti e uffici stampa.
  • Usa le immagini per finalità di critica ed esercizio del diritto di cronaca, in modalità degradata conforme alle prescrizioni della legge sul diritto d'autore, utilizzate ad esclusivo corredo dei propri contenuti informativi.
  • Accetta solo fotografie non esclusive, destinate a utilizzo su testate e, in generale, quelle libere da diritti.
  • Pubblica immagini fotografiche dal vivo concesse in utilizzo da fotografi dei quali viene riportato il copyright.
  • È disponibile a corrispondere all'avente diritto un equo compenso in caso di pubblicazione di fotografie il cui autore sia, all'atto della pubblicazione, ignoto.

Segnalazioni

Vogliate segnalarci immediatamente la eventuali presenza di immagini non rientranti nelle fattispecie di cui sopra, per una nostra rapida valutazione e, ove confermato l’improprio utilizzo, per una immediata rimozione.