NEWS   |   Industria / 01/04/2009

UK, per il lancio di Mpho matrimonio tra una indie e una major

UK, per il lancio di Mpho matrimonio tra una indie e una major
Il comune entusiasmo nei confronti di Mpho (vedi MySpace.Com/MphoSounds), aspirante stella della scena neo soul britannica, fa convergere una volta tanto gli interessi di una major e di una indie, Parlophone/EMI e Wall Of Sound. Il contratto di licenza siglato dalle parti prevede un impegno della EMI sui primi cinque album della giovane artista di origini sudafricane, attraverso la gestione del marketing e della distribuzione e un coinvolgimento diretto nelle scelte artistiche. Il primo passo dell’ambizioso progetto, che EMI intende sostenere con una campagna promozionale a livello mondiale, consiste nella pubblicazione a luglio dell’album di debutto (già pronto) “Pop art”, anticipato di qualche giorno dal singolo “Box n locks”. I nomi coinvolti nella realizzazione del disco sono, ovviamente, di grosso calibro: Switch (aka Dave Taylor, già alla console per M.I.A. e Santogold), Future Cut (Dizzee Rascal, Kate Nash, Lily Allen) e Alan Nglish (Lemar, Tom Jones) tra i produttori, mentre tra gli autori delle canzoni spiccano i nomi di Ric Nowels (Belinda Carlisle, Dido, Andre 3000) e di Rob Davis (quello di “Cant’ get you out of my head” di Kylie Minogue).
“E’ la prima volta in quindici anni di storia della Wall Of Sound che lavoriamo con una major inglese su un progetto di livello mondiale”, ha spiegato il fondatore dell’etichetta Mark Jones, dichiarandosi convinto che “Mpho ha un enorme potenziale a livello globale come artista pop crossover”. “Mpho fa della grande pop music e Wall Of Sound realizza grandi dischi, ed è con questo genere di persone che ci piace lavorare”, ha ribattuto il presidente della Parlophone UK Miles Leonard.
Scheda artista Tour&Concerti
Testi