NEWS   |   Industria / 26/03/2009

Live Nation-Ticketmaster: il governo propenso ad autorizzare la fusione?

Live Nation-Ticketmaster: il governo propenso ad autorizzare la fusione?
La fusione tra Live Nation e Ticketmaster, con la conseguente nascita di Live Nation Entertainment, ha buone possibilità di incassare il nulla osta da parte del Dipartimento di Giustizia americano. Lo sostengono diversi esperti in concentrazioni industriali ed ex funzionari governativi statunitensi, sulla base del fatto che si tratta di un’operazione di integrazione “verticale” tra due aziende che per la maggior parte non competono direttamente sui mercati ma al contrario offrono al consumatore prodotti e servizi complementari (l’organizzazione di spettacoli per Live Nation, la vendita di biglietti per Ticketmaster). “Quel che il ministero vorrà verificare è se chiunque altro sarà in grado di raggiungere le economie di scala e il livello di efficienza minimo per competere con la nuova Live Nation”, ha spiegato il professor Luke Froeb della Vanderbilt University, un ex funzionario specialista in materie economiche per la Federal Trade Commission e lo stesso Dipartimento di Giustizia. “Trattandosi di una piccola fusione con un limitato margine di sovrapposizione”, è il suo parere, “credo che il ministero ascolterà le loro ragioni”.