Recensioni

Anohni - HOPELESSNESS

C’era una volta Antony Hegarty, figura di culto della New York underground, una voce potente e duttile al servizio di armonie eteree e leggere, legate a doppio filo al fascino sottile dell’ambiguità. Per chi si fosse addentrato nei peggiori bar...
Leggi tutto