ANESTESIA TOTALE

Sony

Voto Rockol: 3.5 / 5
Segui i tag >
“Anestesia totale” è il titolo di uno spettacolo con Marco Travaglio, Isabella Ferrari e le musiche di Valentino Corvino, che ha debuttato l’anno scorso nei teatri di tutta Italia.
Proprio l'incontro tra il rinomato giornalista d'inchiesta Travaglio ed il musicista Corvino, ha fatto nascere l'idea di realizzare un album che usasse le parole forti, attuali e dirette di uno e le melodie dell'altro.
Nasce così questo disco, un concept-album sul tema della manipolazione dell'informazione, un lavoro al quale diversi cantanti italiani hanno deciso di prestare la propria voce.
Uno dei primi ad aderire fu il compianto Lucio Dalla che, insieme all'attore e amico Marco Alemanno, interpreta qui “L'innocenza”, un brano positivo che spinge alla solidarietà ed alla fiducia verso il prossimo. Non mancano altri grandi nomi come ad esempio Simone Cristicchi ne “Il cane” (che gioca sul ruolo del 'cane da guardia' della politica e della finanza che l'informazione dovrebbe avere), Caparezza in “Minzulpop” (su un certo tipo di giornalismo asservito al potere), Daniele Silvestri con “War poem” (sul clima da guerra civile creato in Italia dalla propaganda politica), Paola Turci in “Libertà” ed i due siciliani Franco Battiato e Luca Madonia con “L'esondazione” (sul bombardamento di notizie a cui è sottoposto quotidianamente il nostro cervello).
Da segnalare anche la title-track, cantata dalla stessa attrice Isabella Ferrari, e “I have a dream” con le voci di Gandhi e Martin Luther King.
I ricavi delle vendite del disco verranno devoluti alla Comunità San Benedetto al Porto di Don Andrea Gallo.

TRACKLIST:
Isabella Ferrari e Valentino Corvino - “Anestesia totale”
Lucio Dalla e Marco Alemanno - “Innocenza”
Caparezza - “Minzulpop”
Antonella Ruggiero - “Due spie”
Valentino Corvino - “Radio ads”
Daniele Siilvestri - “War poem”
Paola Turci - “LIbertà”
Franco Battiato e Luca Madonia - “L'esondazione”
Valentino Corvino - “I have a dream”
Petra Magoni e Ferruccio Spinetti - “L'attesa”
Simone Cristicchi - “Il cane”
Nabil Salameh - “Il volo”