UTOPIE E PICCOLE SODDISFAZIONI

Wallace Records

Voto Rockol: 3.0 / 5
Bologna Violenta è la one-man-band dietro cui si cela Nicola Manzan, trevigiano classe 1976, diplomato in violino e polistrumentista che negli ultimi anni ha lavorato in studio e dal vivo con band molte band del panorama musicale italiano (in particolare con Il Teatro Degli Orrori, Non Voglio Che Clara e Baustelle).
“Utopia e piccole soddisfazioni” è il titolo del suo terzo album, lavoro che giunge a quasi due anni da “Il nuovissimo mondo”. Se nel precedente capitolo discografico si potevano rintracciare numerose citazioni cinematografiche, in questo nuovo disco si punta dritti al punto con ventuno brani in bilico tra grime-core, noise, punk, metal e elettronica 8-bit, schegge di poco più di un minuto per un totale di 30 minuti.
Da segnalare gli unici due brani cantati del disco: “You're enough” con J. Randall degli Agoraphobic Nosebleed e “Valium tavor serenase”, cover di un brano tratto dal primo album dei CCCP, cantata da Aimone Romizi dei Fast Animals And Slow Kids.