NIGHTMARE

Roadrunner

Il 28 dicembre del 2009 il batterista degli Avenged Sevenfold James “The Rev” Sullivan viene trovato senza vita nella propria abitazione, stroncato da un mix di farmaci e alcool. La band californiana, dopo un periodo di riflessione, decide di terminare i lavori di registrazione già cominciati, di dedicare tutto a Sullivan e per l'occasione chiamare a suonare con loro il batterista preferito dallo stesso The Rev, ovvero Mike Portnoy dei Dream Theater (che li seguirà anche in tour).
Nel mese di luglio ecco così la quinta fatica in studio degli Avenged, “Nightmare”, un album che prosegue sulla direzione heavy metal intrapresa negli ultimi lavori dal gruppo, alternando ballate dai toni epici a più elaborate strutture, passando anche per atmosfere oscure, un mix che riporta a formazioni come Guns n' Roses e Dream Theater. Da segnalare i brani “God hates us”, scritto dal chitarrista Synyster Gates con suo padre come tributo all'amico scomparso e “Fiction”, ultimo pezzo composto e registrato proprio da The Rev.