Cerca TestiAcquista
Togliete qualche anno ad Amy Whinehouse ma non troppi. Ora immaginatela senza quell'enorme cupola…


Togliete qualche anno ad Amy Whinehouse ma non troppi. Ora immaginatela senza quell'enorme cupola di capelli neri, sostituita da una delicata frangetta biondo scuro; al posto delle due spesse linee di eyeliner sopra agli occhi, un viso pulito come quello di una bambina; scomparsi i jeans a sigaretta e gli abiti retrò, figuratevela coperta da un cappottino a quadri che avvolge una buona dose di curve burrose.
Per concludere in bellezza, cancellate anche le sue storie da cattiva ragazza, i tatuaggi e il marito galeotto: in cosa si trasformerebbe Amy Winehouse? Probabilmente in un’artista molto simile ad Adele, la diciannovenne londinese che sta facendo impazzire l'Inghilterra con il suo album di debutto, "19".
Il titolo sembra essere stato scelto per ricordarci che non è facile essere così ricchi di talento a meno di vent'anni: si, perché i fan si moltiplicano di giorno in giorno e qualcuno ha provato addirittura a paragonarla ad Ella Fitzgerald, ma probabilmente esagerava.
Anima soul, voce calda (anche se, forse, non ancora sufficientemente matura), tematiche riflessive orientate all'amore e quel po' di sofferenza che non guasta, il tutto mescolato a melodie gentili, pianoforte e arrangiamenti mai troppo ingombranti: l'album di debutto della nuova promessa anglosassone non delude, anzi.
Dopo l'uscita del singolo "Chasing pavements", un brano che rappresenta perfettamente lo spirito dell'intero disco, "Hometown glory" ha riconfermato le capacità di Adele (che nel video si esibisce dal vivo, seduta davanti a un microfono a fare quella che sembra la cosa più semplice del mondo: cantare, e farlo bene).
Non stupisce il fatto che Mark Ronson (nome di grido della scena inglese e già produttore di Amy) si sia lasciato incuriosire da Adele tanto da collaborare con lei nella canzone "Cold shoulder", che è infatti il brano più vicino al genere funky di tutto il disco, con un arrangiamento molto simile a quelli sentiti in "Back to black" della Winehouse.
Nessun brusco cambio di direzione in quest’album: mentre in "Crazy for you" i ritmi si fanno più lenti e avvolgenti, in canzoni come "My same" l’orientamento è più pop, ma il filo rosso che unisce ogni brano è quello del lento riflettere, dell’introspezione, della calma. Anche i testi, tutti firmati dalla Adkins (questo è il cognome di Adele), sembrano essere frutto di un lungo pensare.
La cantante ha dichiarato in un'intervista che nei suoi pezzi parla "di ciò che appartiene alla vita ordinaria di una mia coetanea", di chi attraversa il difficile passaggio verso l’età adulta. Ed è così che il singolo "Chasing pavements" racconta della rottura con l'ex storico (la domanda è: lasciar perdere o riprovarci anche se è chiaro che non c'è nulla da fare?), il brano "Daydreamer" parla di un amico alle prese con la sua bisessualità e "First love " torna a trattare dell'amore e di tutte le sensazioni che gravitano intorno all'essere innamorati.
Bello, dunque, ma se qualcuno si sentisse deluso dalla mancanza di qualche colpo di scena, può consolarsi così: fino a pochi anni fa, Adele era una ragazza tutta borchie e abiti neri che ascoltava gli Slipknot e i Korn (ma solo perché erano di tendenza, dice), fino al giorno in cui trovò un cd di Etta James in un cestino della spazzatura. Lo raccolse e, una volta a casa, lo ascoltò: si innamorò perdutamente di quel genere, tanto da decidere di voler essere una cantante.
Se non è un colpo di scena questo…
(Sofia Santori)

TRACKLIST:

Daydreamer
Best for last
Chasing pavements
Cold shoulder
Crazy for you
Melt my heart to stone
First love
Right as rain
Make you feel my love
My same
Tired
Hometown glory
, ,

 

Le ultime recensioni di Rockol

One Direction/FOUR
One Direction
FOUR
leggi tutto >

Le ultime nostre segnalazioni

Einsturzende Neubauten/LAMENT
Einsturzende Neubauten
LAMENT
leggi tutto >

Le ultime recensioni di DVD

Le ultime recensioni di libri

23 nov 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place