Lampedusa, 'O Scià': al via la sesta edizione

Ha preso il via ieri sera a Lampedusa (a poche ore dallo sbarco di oltre cinquanta immigrati su una delle tante "carrette del mare" che quasi quotidianamente - ma sempre drammaticamente - approdano alla maggiore delle Isole Pelagie dalle coste nordafricane) la sesta edizione di "'O Scià… Leggi tutto

AcquistaCommenta
Claudio Baglioni   follow
Lampedusa, 'O Scià': al via la sesta edizione

Lampedusa, 'O Scià': al via la sesta edizione

Ha preso il via ieri sera a Lampedusa (a poche ore dallo sbarco di oltre cinquanta immigrati su una delle tante "carrette del mare" che quasi quotidianamente - ma sempre drammaticamente - approdano alla maggiore delle Isole Pelagie dalle coste nordafricane) la sesta edizione di "'O Scià", festival ideato da Claudio Baglioni e dedicato ai popoli e ai Paesi che si affacciano sul mare Mediterraneo e che quest'anno ha per tema "Ricordare il passato, pensare il presente, immaginare il futuro": nonostante i problemi che avevano messo in dubbio lo svolgimento della manifestazione nel 2008 (vedi News), fino alle prime ore di questa mattina la spiaggia della Guitgia è stata riempita dal pubblico accorso per assistere alla serata inaugurale, che ha visto per protagonisti, oltre allo stesso cantautore romano, anche lo swingman emiliano Paolo Belli e la sua big band. In una sorta di "riassunto delle puntate precedenti", i due artisti hanno rievocato - talvolta per mezzo di estemporanei duetti (sfociati spesso in sketch improvvisati), talvolta con l'ausilio di filmati d'archivio - i colleghi intervenuti nel corso delle passate edizioni: particolarmente apprezzati dalla platea sono stati i duetti tra Baglioni e Belli su "C'era un ragazzo", cavallo di battaglia di Gianni Morandi, e "E la vita la vita" di Cochi e Renato, così come le riletture voce e piano di Baglioni di "Roma capoccia" di Antonello Venditti e "Se telefonando" di Morricone/Costanzo, resa celebre da Mina, e il gran finale, affidato a Belli, che si è divertito stravolgendo e quasi "medleyzzando" "Dottor Jazz e Mr. Funk", "Via di qua", "Ho voglia di ballare" (proposta in almeno cinque versioni diverse) e "Sotto questo sole". Appuntameno a questa sera, che vedrà la Guitgia ospitare l'unico concerto di Baglioni con la sua band nel 2008, e che - come già anticipato dallo stesso artista ieri sera sul palco - sarà impreziosita da diversi contributi video inviati da altrettanti illustri colleghi.

Commenti

caricamento dei commenti in corso

Tutto su

Claudio Baglioni
Claudio Baglioni nasce a Roma il 16 maggio 1951, figlio di un carabiniere e di una sarta. Dopo aver partecipato a svariati festival per voci nuove e scritto canzoni per altri interpreti (Mia Martini, Gigi Proietti, Rita Pavone), nel 1969 ottiene il primo contratto con la RCA, che nel 1970 pubblica il suo primo album e lo propone al Disco per l’Estate e al Festivalbar (con il singolo "Signora mia…
Leggi tutto >
21 dic 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place