Ieri sera gli MTV Europe Music Awards. Ecco come è andata

Ieri sera, a Roma, sono andati in scena gli MTV Europe Music Awards. Inizio con invidiabile puntualità. Alle 21,04 è già sul palco Eminem: prometteva grandi sorprese, ed effettivamente il suo set è stato contraddistinto da elementi non comuni. Tra questi un carrarmato, un bambino col fucile (a… Leggi tutto

AcquistaCommenta
Eminem   follow
Ieri sera gli MTV Europe Music Awards. Ecco come è andata

Ieri sera gli MTV Europe Music Awards. Ecco come è andata

Ieri sera, a Roma, sono andati in scena gli MTV Europe Music Awards. Inizio con invidiabile puntualità. Alle 21,04 è già sul palco Eminem: prometteva grandi sorprese, ed effettivamente il suo set è stato contraddistinto da elementi non comuni. Tra questi un carrarmato, un bambino col fucile (a simboleggiare i "toy soldiers" della canzone), una piccola banda musicale, un gruppo di bambini. Kylie Minogue col suo bel vestitino presenta la categoria "Best album" per la quale vince Usher (giacca bianca, occhiali da sole) che dice "ti amo Roma". I calciatori Del Piero e Di Canio introducono la lista "Best rock" (in lizza Darkness, Red Hot Chili Peppers, Green Day, Good Charlotte, Linkin Park) per la quale vincono i Linkin Park. Ore 21,16: i premi forse più importanti sono già stati assegnati. Il rapper Xzibit tiene le fila dello show, e lo fa molto meglio di un suo collega che aveva presentato la stessa manifestazione nel recente passato. Il ritmo è serrato. Kid Rock presenta i Franz Ferdinand, che danno impressione di grande compattezza nonostante le presunte liti interne che a Parigi sarebbero culminate con una scazzottata. Poi la trovata: per la categoria "Best song", il cui vincitore sarà annunciato solamente verso la fine dello spettacolo, i temi portanti vengono eseguiti come arie da un cantante operistico. Ozzy e Sharon Osbourne, per il "Best group", conteso da Maroon 5, D-12, OutKast, Beastie Boys e Black Eyed Peas, assegnano il riconoscimento agli OutKast. Grande atmosfera per "My boo", il duetto di Alicia Keys ed Usher; sapidamente "sospetto" il bacio finale tra i due. Amy Lee degli Evanescence e Brian Molko dei Placebo presentano la lista "Best alternative" (Muse, Prodigy, Hives, Franz Ferdinand, Bjork) e consegnano l'onorificenza ai Muse. Il "Best video" va agli OutKast, che surclassano Cure, White Stripes, Jay-Z e Streets. Eamon ricorda lo scomparso Ol' Dirty Bastard e consegna la statuetta per il "Best hip-hop" ai D-12; sale sul palco anche Eminem. Robert Smith presenta Gwen Stefani ed i suoi tacchi vertiginosi, poi gli OutKast introducono il set degli Hives. Il "Best R&B" (in concorso Alicia Keys, Beyoncé, Usher, OutKast, Kelis) se lo porta a casa Alicia Keys, la cui mamma di cognome fa Augello. Anastacia (vestita meglio del solito) canta davanti al Colosseo, poi i Duran Duran presentano il "Best new act" per il quale si affermano i Maroon 5. Nick e AJ dei Backstreet Boys introducono il "Best pop", che va ai Black Eyed Peas. Gli stessi BAP quindi presentano Nelly. Il "Best female" (Britney, Beyoncé, Alicia Keys, Anastacia, Avril Lavigne) lo conquista Brit, che si manifesta via video. Naomi Campbell presenta il "Best male" (Nelly, Justin, Usher, Jay-Z, Robbie); and the winner is Usher. Viene infine comunicata la "Best song": è "Hey ya" degli OutKast. Chiusura affidata a Tiziano Ferro il quale si è aggiudicato il premio per il "Best Italian Act".

Commenti

caricamento dei commenti in corso

Tutto su

Eminem
Marshall Mathers, in arte Eminem, nasce a Kansas City ma gira, fin da piccolo, mezza America insieme alla madre. Arrivato a Detroit, scopre l’hip hop ed inizia ad apprezzare la musica dei Niggers With Attitude (NWA), il gruppo di L.A. a cui apparteneva Dr.Dre, in seguito produttore dello stesso Eminem. E’ qui che Marshall inizia le sue "Mc battles" contro i suoi amici di sempre Bizzarre e Proof…
Leggi tutto >

28 nov 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place
SKIN ADV