Sanremo 2012: Dolcenera e Professor Green in sala stampa

Saltati gli orari, rivoluzionato il programma degli incontri pomeridiani, Dolcenera e Professor Green mantengono l'impegno di presentarsi in sala stampa, ma lo fanno davanti a una sala stampa pressoché vuota e comunque decisamente distratta. Professionalmente entusiasta, Dolcenera spende parole… Leggi tutto

AcquistaCommenta
Dolcenera   follow
Sanremo 2012: Dolcenera e Professor Green in sala stampa

Sanremo 2012: Dolcenera e Professor Green in sala stampa

Saltati gli orari, rivoluzionato il programma degli incontri pomeridiani, Dolcenera e Professor Green mantengono l'impegno di presentarsi in sala stampa, ma lo fanno davanti a una sala stampa pressoché vuota e comunque decisamente distratta. Professionalmente entusiasta, Dolcenera spende parole vivaci e positive sulla collaborazione/ospitata con il musicista britannico (“Non è un'operazione inventata per Sanremo, è il frutto di una sintonia artistica”). Le aspettative dell'artista relativamente a questo Festival? “Lo affronto con serenità, anche perché arrivo da bei momenti professionali e alle soglie del mio decimo anno di carriera mi sento equilibrata e capace di guardare a Sanremo senza ansie isteriche”. Il caso Celentano? “Era il mio idolo, da bambina. Nel suo periodo di 'Fantastico' lo adoravo. Che la sua esibizione sarebbe durata 50 minuti lo si sapeva... Lui è così, è un artista a suo modo.” Il tributo a Vasco Rossi con “Vita spericolata”, che verrà proposta stasera insieme a Professor Green? “Vasco non sapeva nemmeno che esistesse una versione con testo inglese della sua canzone. Questa ingenuità sua è quello che lo rende così affascinante”. Il testo che sarà rappato da Professor Green è una sua creazione, e gli è stato ispirato dal testo italiano della canzone. La scelta di “Vita spericolata”? “Ho scelto una canzone che non proviene dagli anni Sessanta perché su una canzone di quell'epoca non avrei potuto coinvolgere Professor Green e il suo linguaggio rap”. Il rapper britannico che idea si è fatta della musica italiana, in base a questo primo contatto sanremese? “Nessuna, ancora, ma sono una persona curiosa e sto imparando a conoscerla”.

Commenti

caricamento dei commenti in corso

Tutto su

Dolcenera
Emanuela Trane – vero nome di Dolcenera – nasce a Galatina, nel Salento, il 16 maggio 1977. Inizia a scrivere canzoni all’età di 14 anni, dopo studi di canto, pianoforte e clarinetto. Sedicenne si trasferisce a Firenze e fonda la band Codice Zero.
Scoperta da Lucio Fabbri, che diventa il suo produttore, sceglie come nome d’arte Dolcenera (dal titolo di una canzone di Fabrizio De André) e…
Leggi tutto >
21 nov 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place