Sanremo 2012: la Civello, D'Alessio e la Berté a rischio squalifica

"Respirare", il brano che Gigi D'Alessio presenterà insieme a Loredana Berté, e "Al posto del mondo" di Chiara Civello potrebbero essere esclusi dal prossimo Festival di Sanremo: come riferisce il blog di Alessandra Carnevale, Festival, un estratto del brano scritto dal big nella canzone… Leggi tutto

Commenta
Sanremo 2012: la Civello, D'Alessio e la Berté a rischio squalifica

Sanremo 2012: la Civello, D'Alessio e la Berté a rischio squalifica

"Respirare", il brano che Gigi D'Alessio presenterà insieme a Loredana Berté, e "Al posto del mondo" di Chiara Civello potrebbero essere esclusi dal prossimo Festival di Sanremo: come riferisce il blog di Alessandra Carnevale, Festival, un estratto del brano scritto dal big nella canzone partenopea sarebbe stato postato prima dell'annuncio ufficiale del cast da parte di Gianni Morandi (e solo successivamente rimosso) sia sulla pagina Facebbok dello stesso D'Alessio sia su quella della Berté, mentre "Al posto del mondo" sarebbe già stata presentata (e poi scartata) da Daniele Magro a "Sanremo Nuova Generazione" nel 2010. In entrambi i casi verrebbe quindi meno uno dei requisiti fondamentali rischiesti dagli organizzatori del festival, ovvero quello della totale novità dell'opera in gara: mancanza, questa, che potrebbe venire sanzionata con l'esclusione dalla competizione. D'Alessio e la Berté, sempre per mezzo dei rispettivi canali social, si sono giustificati sostenendo di non sapere che il brano (la cui pubblicazione, in caso di mancata convocazione, avrebbe avuto luogo il 13 gennaio) sarebbe stato selezionato per il festival: tuttavia, la prima apparizione online della clip - sulla pagina dell'artista napoletano - risale addirittura al primo gennaio, mentre, su quella della Berté, alle prime ore del 4.
Nel caso di Chiara Civello, invece, pare che l'irregolarità sia stata generata da alcune incompresioni relative all'utilizzo del brano presentato in gara: il manager del già partecipante a X Factor 2 Daniele Magro, Alessandro Fabrizi, sostiene di non aver concesso la liberatoria al management della Civello (autrice, insieme a Diana Tejera, di "Al posto del mondo"), assicurando come la canzone, tra l'altro già eseguita dal vivo dal cantautore siciliano, fosse stata in origine concessa a Magro per la realizzazione di un disco, in un origine congelato e solo successivamente programmato in uscita nel corso della prossima primavera (in concomitanza, sempre secondo Fabrizi, alla pubblicazione di quello della Civello.

In passato di una controversia del genere fu protagonista "A modo mio" di Paola & Chiara, che nel 2005 raggiunse il Web dieci giorni prima dell'inizio del Festival: l'organizzazione, appurata la buona fede delle sorelle Iezzi, non squalificò il duo, che - in ogni caso - non riuscì a superare il primo turno eliminatorio.

Commenti

caricamento dei commenti in corso
27 nov 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place