Promoter libanese fa causa a Snoop Dogg

Promoter libanese fa causa a Snoop Dogg

Un promoter libanese ha fatto causa a Snoop Dogg per essersi fatto uno spinello nel suo locale. Il fatto risale al 2009 dopo un’esibizione dell’artista al Forum de Beirut e le autorità stanno indagando sull’accaduto dopo che il signor Kalaouz ha accusato il rapper di “avergli rovinato la reputazione”. Kalaouz chiede un risarcimento di 280mila dollari e due concerti di Snoop Dogg in Medio Oriente. Non è la prima volta che l’artista ha problemi all’estero. Più di recente è stato fermato dalla polizia aeroportuale in Norvegia perchè aveva addosso troppi contanti. Snoop, a Oslo per un “meet & greet” e un concerto dal vivo, si è giustificato dicendo di non avere la minima idea dell’esistenza di un limite al possesso di soldi in terra straniera e si è subito preoccupato d’informare i suoi fans via twitter. “Vogliono prendersi i miei soldi e questo non è giusto. Norvegia supportate il vostro biggdogg”. Arrivato in ritardo agli appuntamenti in città, il rapper ha poi ringraziato quanti lo hanno atteso pazientemente per il meet & greet.

Altre notizie su:

Snoop Dogg

Commenti

caricamento dei commenti in corso

Tutto su

Snoop Dogg
Calvin Broadus – il soprannome Snoop glielo dà la madre – nasce il 20 ottobre 1971.
Cresce a Long Beach, dove ha spesso guai con la giustizia – per i quali viene anche arrestato - a causa di possesso di droga. Incomincia ad allontanarsi dal crimine proprio grazie alla musica: incide alcuni demo con l’amico Warren G. che a sua volta li gira a Dr Dre. Snoop Dog incomincia a collaborare…
Leggi tutto >