NEWS   |   R'n'B / Hip Hop / 25/09/2011

Usher accusato di plagio

Usher accusato di plagio

Usher avrebbe copiato il suo singolo “Burn”. Il cantante è al centro di una disputa legale che lo vede accusato d’aver rubato per la sua canzone di successo “Burn” (arrivata al numero uno della classifica americana), dall’autore Ernest Lee Straughter. Un giudice del tribunale federale della California, ha trovato sufficienti riscontri tra il brano di Usher e quello di Straughter per poter procedere. Secondo l’accusa, Usher avrebbe avuto l’opportunità di accedere al materiale dell’autore e in particolare alla canzone “Reasons” del 1998. Il rapporto degli esperti, riferisce anche che ci sono sostanziali similitudini tra le due canzoni. I legali di Usher, del produttore Jermaine Dupri, EMI April Music, Sony Music, Arista Records, hanno presentato venerdì scorso una mozione per tentare di convincere il giudice a riconsiderare la sua decisione. Nella causa, Straugther afferma di aver scritto una canzone intitolata “The reasons why”, interpretata dal gruppo r&b Reel Tight con il nuovo titolo “No more pain” verso la fine del 1998.Oltre al parere di un esperto che ha dettagliatamente informato il giudice sulle parti a suo giudizio, identiche o in certi casi simili, il legale di Straughter, ha spiegato anche al giudice che Usher avrebbe potuto conoscere quella canzone, non solo per i passaggi radio che ha avuto in quell’epoca, ma anche perchè il produttore Warren G. aveva rapporti di lavoro con entrambe le parti in causa.

APPROFONDISCI:   

Scheda artista
Tour&Concerti Testi

Segui i tag

, , , , , , , , ,