Eros Ramazzotti, con Universal un contratto di tipo tradizionale

"Voglia di aria nuova e di nuovi stimoli". Così Fabrizio Giannini, manager (da gennaio) di Eros Ramazzotti per conto di Radiorama (la società che ne detiene i diritti sull'attività artistica) spiega a Rockol il passaggio del cantautore romano alla Universal Music, annunciato la settimana scorsa… Leggi tutto

AcquistaCommenta
Eros Ramazzotti   follow
Eros Ramazzotti, con Universal un contratto di tipo tradizionale

Eros Ramazzotti, con Universal un contratto di tipo tradizionale

"Voglia di aria nuova e di nuovi stimoli". Così Fabrizio Giannini, manager (da gennaio) di Eros Ramazzotti per conto di Radiorama (la società che ne detiene i diritti sull'attività artistica) spiega a Rockol il passaggio del cantautore romano alla Universal Music, annunciato la settimana scorsa. "Eros" dice Giannini, "sta vivendo un momento di felice maturità come uomo (a giorni avrà un figlio dalla nuova compagna Marica Pellegrinelli) e come artista. E, come dimostrano anche i cambiamenti apportati di recente all'organigramma di Radiorama, sentiva il desiderio di circondarsi di persone nuove. Ovviamente abbiamo ricevuto molte offerte, e con Universal i contatti si sono protratti per un anno: alla fine ci ha convinto il loro entusiasmo, e la sensazione di poter contare su un punto di riferimento stabile" (nonché, ovviamente, anche un'offerta economica adeguata alle aspettative del cantante e del suo entourage).

A differenza di altri "big" nostrani, Ramazzotti non ha optato per la strada sempre più battuta dell'indipendenza gestionale, preferendo mantenere con la casa discografica un rapporto di tipo tradizionale: il contratto firmato con Pascal Nègre e Alessandro Massara in rappresentanza di Universal Music Italia e valido per tutto il mondo è di natura "artistica", nel senso che sarà la major a detenere i diritti sulle registrazioni, e non si apre a 360 gradi su altri aspetti del business musicale. "Salvo forme di collaborazione e di partnership su aspetti come il merchandising e i product placement", precisa Giannini. I motivi? "Eros, come noto, è un artista di dimensioni e ambizioni internazionali, per cui i mercati esteri rappresentano una priorità assoluta. E se sarebbe stato facile, per noi, gestirne gli interessi sul territorio italiano, avevamo bisogno di un'organizzazione che potesse assicurarci un servizio adeguato ed efficiente sul mercato internazionale. Questa considerazione è alla base della nostra scelta di lavorare con Universal".

Il nuovo contratto prevede la pubblicazione di tre album di inediti, il primo dei quali - auspicabilmente - uscirà nel novembre del 2012. "Già tra settembre ed ottobre", anticipa Giannini, "inizieremo le ricerche del repertorio e i primi provini. Eros ha voglia di sperimentare, ma anche di recuperare le cose migliori del suo passato".

Commenti

caricamento dei commenti in corso

Tutto su

Eros Ramazzotti
Eros Ramazzotti nasce il 28 ottobre 1963 a Roma, quartiere Cinecittà. Nel 1981, al concorso "Voci nuove di Castrocaro" vincono Zucchero e Fiordaliso, ma Eros non manca di impressionare gli addetti ai lavori: la neonata etichetta DDD gli offre così il suo primo contratto discografico. L’anno successivo viene pubblicato il primo singolo della discografia di Eros Ramazzotti, intitolato "Ad un amico…
Leggi tutto >
20 dic 2014    Rockol - La musica online è qui Rockol.com - All your music news in one place