Artisti   |   a-z

Biografia

Gli U2 si formano nel 1976 quando Larry Mullen jr. appende un annuncio nella bacheca della propria scuola, la Mount Temple di Dublino, rivolto a cercare compagni per un gruppo rock: gli rispondono il cantante Paul Hewson (Bono), il chitarrista David Evans (The Edge) e il bassista Adam Clayton. Il gruppo cambia nome diverse volte fino ad approdare definitivamente a quello di U2. Due anni più tardi il gruppo vince un Festival per nuove band a Limerick. Nella giuria del festival figura un dirigente della CBS, che offre agli U2 un contratto per realizzare alcuni singoli, usciti nei due anni successivi. Dopo un trionfale concerto al National Boxing Stadium, Bill Stewart della Island offre un contratto al gruppo direttamente nei camerini. A produrre l’album arriva Steve Lillywhite (Ultravox, Siouxie and the Banshees), 25enne, e nonostante questo il più anziano tra le persone coinvolte nel progetto. "I will follow" viene scelto come primo singolo, a seguire esce BOY, che si guadagna ottime recensioni. Parte così un tour autunnale di 10 giorni negli States e la lunga discografia degli U2.
Nel 1981 Bono, Edge, Adam e Larry trascorrono i primi due mesi dell'anno impegnati in un nuovo tour inglese: i quattro girano la Gran Bretagna a bordo di un furgone. Alla fine di febbraio gli U2 partono per il loro primo vero tour degli Stati Uniti, tre mesi di concerti durante i quali vengono accolti trionfalmente. Ad aprile il gruppo va a riposare 10 giorni alle Bahamas: proprio a Nassau viene registrato "Fire", il nuovo singolo della band che arriva al numero 35 della classifica inglese. Il primo ottobre gli U2, instancabili, partono per un nuovo tour inglese, il tutto per supportare il lancio del nuovo singolo "Gloria". Sempre a ottobre del 1981 esce il secondo album degli U2, intitolato OCTOBER e registrato durante l’estate ai Windmill Lane Studios di Dublino da Steve Lillywhite. L’album raggiunge l’11esimo posto delle charts inglesi e, anche se negli States non riesce ad entrare nella Top 100, riceve ottime recensioni. Bono, Larry e Edge decidono però, per motivi religiosi, di non andare più in tour per promuovere OCTOBER. McGuinness – il manager - li convince ricordando quante persone abbiano impegnato la propria parola per gli U2. Il gruppo torna a suonare negli States per venti date già fissate, dopo di che, il 20 e il 21 dicembre, è ancora a Londra per due date sold-out al Lyceum Ballroom.
Il 1983 è l’anno decisivo per la carriera musicale e la discografia degli U2. A gennaio esce "New year’s day", il primo singolo estratto dal nuovo album WAR. A novembre esce UNDER A BLOOD-RED SKY, album dal vivo prodotto da Jimmy Iovine e pubblicato simultaneamente ad un video, che arriva al numero 2 delle charts inglesi e al 28 di quelle statunitensi. Registrato tra Boston, il Rockpalast di Essen e le Red Rocks del Colorado, diventa in Gran Bretagna il disco dal vivo di maggior successo della storia.
L’anno successivo esce – in collaborazione con Brian Eno - THE UNFORGETTABLE FIRE, dal titolo di una mostra dedicata agli orrori nucleari di Hiroshima e Nagasaki che il gruppo aveva visitato al Peace Museum di Chicago. Il brano "Pride", pubblicato a settembre, arriva al numero 3 delle charts inglesi e al 33esimo posto di quelle statunitensi, mentre l’album, uscito quasi contemporaneamente al singolo, arriva dritto al numero uno della classifica inglese e al dodicesimo posto di quelle USA.
Quattro anni più tardi è la volta di THE JOSHUA TREE, che arriva in breve al numero uno delle classifiche inglesi e americane. Il 27 marzo il gruppo blocca il traffico nel centro di Los Angeles per le riprese del video di "Where the streets have no name", che mostra gli U2 impegnati a suonare sul tetto di un palazzo. Nel frattempo il singolo "With or without you" diventa il primo numero uno statunitense del gruppo. A maggio il gruppo sceglie ancora gli Stati Uniti per le riprese del nuovo video: "I still haven’t found what I’m looking for" viene infatti girato per le strade di Las Vegas.
A ottobre 1988 – dopo la conquista del Grammy - arriva il doppio RATTLE AND HUM, film e colonna sonora che documenta il tour USA del gruppo. Due anni più tardi - su consiglio di Brian Eno, frequentatore di Berlino sin dai tempi in cui vi aveva registrato tre album insieme a David Bowie - il gruppo sceglie di iniziare a registrare il nuovo disco nella città tedesca, agli Hansa Studio (già conosciuti come gli "Hansa del muro" ai tempi in cui la città era ancora divisa). Il lavoro inizia e l’album acquista a poco a poco una fisionomia sempre più definita, anche grazie all’instancabile lavoro di Brian Eno e Daniel Lanois.ACHTUNG BABY esce alla fine del 1991 preceduto dalla pubblicazione del singolo "The fly". Il 1992 è l’anno dello Zoo TV tour, connubio perfetto di rock’n’roll, pensiero debole e tecnologia che dopo un primo giro del mondo riscuote consensi senza precedenti.
Nel 1997 esce POP, nuovo capitolo della discografia U2 questa volta firmato con Howie B. Dopo la pubblicazione di una raccolta e la realizzazione della colonna sonora del film di Wim Wenders "The Million Dollar Hotel" (2000), gli U2 tornano con un nuovo album, ALL THAT YOU CAN'T LEAVE BEHIND, in cui, dopo le sperimentazioni di POP, la band ritrova un sound più vicino ai suoni della discografia degli U2 delle origini.
Nel 2004 – in collaborazione con Steve Lillywhite – viene realizzato HOW TO DISMANTLE AN ATOMIC BOMB; nel 2007 per celebrare il ventennale di THE JOSHUA TREE, il disco viene ripubblicato in una "deluxe edition" che comprende tutte le b-side del periodo, nuove outtake e un DVD con un intero concerto del 1987, a Parigi. L'anno dopo escono anche le ristampe dei primi 4 dischi. Nel 2009 viene finalmente confermata per i primi di marzo l'uscita di NO LINE ON THE HORIZON, nuovo disco di studio in lavorazione dal 2006, più volte annunciato e più volte rimandato. Il disco è prodotto ancora una volta da Brian Eno e Daniel Lanois; la band a gennaio si esibisce al concerto di insediamento del neo-presidente americano Barack Obama e presenta il primo singolo "Get on your boots" alla cerimonia dei Grammy Awards. In estate parte il tour, con una scenografia gigantesca, un artiglio - "The claw", appunto - di 50 metri che sovrasta la band. Mentre la band continua a suonare in giro per il mondo, esce la ristampa di THE UNFORGETTABLE FIRE.
Il 2010 vede ancora il gruppo in tournée, ma a maggio, a causa di un serio problema alla schiena, Bono viene sottoposto ad un intervento chirurgico a Monaco di Baviera che porta al rinvio di tutte le date americana del tour. Nel giugno 2010 esce "U2 360 live at the Rose Bowl", DVD tratto dal concerto di Pasadena dell'ottobre precedente, trasmesso in diretta su YouTube.
Nel 2013 cominciano a susseguirsi le voci per un nuovo album, previsto per il 2014 - la band nel frattempo pubblica una nuova canzone come colonna sonora del documentario su Mandela. Sempre nello stesso anno lascia lo storico manager Paul McGuinness - il management della band passa al promoter Live Nation e a Guy Oseary, storico collaboratore di Madonna.
La band tra fine 2013 e inizio 2014, pubblica due canzoni inedite: una, "Ordinary love" per un film su Mandela, "Mandela: Long Walk to Freedom" viene candidata all'Oscar. L'altra, "Invisible", viene messa in vendita su iTunes per beneficenza. Dopo varie notizie e smentite, il nuovo album SONGS OF INNOCENCE viene pubblicato a sorpresa il 9 settembre del 2014, annunciato al keynote della Apple e immediatamente regalato a tutti gli utenti Itunes - con grande sorpresa e con qualche polemica. L'esclusiva dura fino al 13 ottobre, data nella quale l'album raggiunge i canali tradizionali.
Un brutto incidente in bici a fine 2014 a Bono complica i piani promozionali della band (e mette a rischio la possibilità che il cantante suoni ancora la chitarra). Ciò nonostante viene annunciato l'atteso tour per il 2015, in partenza a maggio (e arrivo in Europa a settembre). Il tour prevede date doppie in ogni città con scalette radicalmente diverse, basate sulla contrapposizione tra "Innoncence" ed "Experience".
Il seguito "Songs of experience" è originariamente atteso per il 2016. Ma la band rimanda la pubblicazione e nel 2017 va in tour per i 30 anni di THE JOSHUA TREE, ripubblicato in una versione espansa. A fine anno, il 1° dicembre 2017, esce finalmente SONGS OF EXPERIENCE.
(30 ott 2017)