Artisti   |   a-z

Biografia

Pino Mango nasce in Basilicata, a Lagonegro, nel 1956. Inizia a suonare da ragazzino con vari gruppi, ed entra in contatto con diverse realtà musicali, dal rock duro al blues. Poi inizia a comporre pezzi propri. Scopre così la sua vena artistica sia come compositore che come grande interprete, grazie anche alla sua voce unica per timbro ed estensione vocale.
ORO è il primo grande successo internazionale, a cui seguono: “Australia”, “Lei verrà”, “Odissea”, “Sirtaki”, “Bella d'estate”, “Nella mia città”, “Come Monna Lisa”, “Mediterraneo”, “Dove va”, “Giulietta”, “La rosa dell'inverno” e “Luce”.
Per CREDO (1997) Mango si avvale della collaborazione di musicisti di fama internazionale come Mel Gaynor (batterista Simple Minds), David Rhodes (chitarrista di Peter Gabriel) mentre Greg Walsh cura gli arrangiamenti. I testi vengono scritti da Mogol e dal fratello Armando Mango.
Nel 1998 Mango firma il contratto con la WEA Records. A maggio del 1999 esce VISTO COSÌ, una raccolta dei suoi successi rivisti e riarrangiati, con due brani inediti composti appositamente per questo disco da Pino e Armando Mango insieme a Pasquale Panella. La produzione e gli arrangiamenti dei due nuovi brani vengono curati da Celso Valli.
Dopo 5 anni, Mango torna con un album di brani inediti. Il 31 maggio 2002 viene pubblicato DISINCANTO, album frutto di un nuovo percorso artistico del cantante lucano, improntato principalmente sulla ritrovata vena compositiva, contenente dodici brani inediti, anticipato con successo dal primo singolo “La rondine”, pubblicato il 24 maggio 2002.
A due anni di distanza esce TI PORTO IN AFRICA: contiene nove canzoni inedite in stile pop-rock scritte dallo stesso Mango, e il brano “Satellite”, cover del gruppo belga Soulwax; il disco è prodotto da Rocco Petruzzi e vede la partecipazione di Lucio Dalla, che duetta con Mango nel brano “Forse che si, forse che no”. Quindi, nel 2005, arriva TI AMO COSÌ, che contiene una rivisitazione del classico “I’ te vurria vasà”, scritta nel 1900 da Vincenzo Russo ed Edoardo Di Capua.
Nel 2007 Mango è a Sanremo con “Chissà se nevica”, che viene inserita in L'ALBERO DELLE FATE, nuovo disco di inediti. Pressoché in contemporanea pubblica il suo secondo libro di poesie. Dopo un anno mezzo circa arriva ACCHIAPPANUVOLE, album di cover con riletture di DeAndré, Fossati, Elisa.
Nel maggio 2011 esce LA TERRA DEGLI AQUILONI, anticipato dal singolo “La sposa”, scritto con Pasquale Panella. Nell’autunno 2013 viene annunciato un nuovo album di cover, ideale prosecuzione di ACCHIAPPANUVOLE, che nel frattempo è diventato disco di platino. Il lavoro esce a fine maggio 2014, si intitola L’AMORE INVISIBILE ed è preceduto dalla rilettura di “Scrivimi” di Nino Buonocore.
Muore improvvisamente l'8 dicembre, per un infarto durante un concerto nella sua Lucania, all'età di 60 anni.
(08 dic 2014)