Biografia

Iolanda De Palma nasce a Milano nel 1932. Giovanissima, manifesta una spiccata passione per il jazz e per la grande canzone americana degli anni Quaranta. Di lei, studentessa e cantante dilettante, si accorge un giovane musicista emergente e altrettanto appassionato di jazz: il triestino Lelio Luttazzi, che frequenta ambienti musicali di Milano.
Grazie a lui nel 1950, a soli diciott'anni, Jula De Palma fa il suo ingresso nella scuderia cantanti dell'ente radiofonico di stato, e si esibisce in un repertorio americaneggiante, che per i tempi suona quasi sperimentale. Partecipa a molte trasmissioni musicali in compagnia di Lelio Luttazzi e altri jazzisti italiani, e si qualifica come interprete moderna di un repertorio internazionale. Partecipa a diverse edizioni del Festival di Sanremo, a partire da quella del 1955 nella quale le vengono affidate quattro canzoni: “L'ombra”, “Cantilena del trainante”, “Che fai tu luna in ciel” e “Sentiero”.
E’ nuovamente a Sanremo nel 1957 con “Nel giardino del mio cuore”, “Raggio nella nebbia”e “Un sogno di cristallo”; nel 1959 con “Tua”, che diventerà la sua canzone-simbolo, “La vita mi ha dato solo te”, “Per tutta la vita”; nel 1960 con “Noi” e “Notte mia”; nel 1960 con “AAA adorabile cercasi”. Partecipa a un Festival di Napoli, a un Festival delle Rose (con la canzone “Se qualche volta”) e a molte trasmissioni televisive, fra cui diverse edizioni di "Canzonissima".
Il suo recital d'addio avviene nel 1972 al Teatro Sistina di Roma.
Sposata al musicista Carlo Lanzi, a metà degli anni Settanta lascia l'Italia col marito per trasferirsi in Canada, dove risiede tuttora.
(15 mar 2010)